Ricetta S.O.S per capelli danneggiati dal sole

Se anche tu sei tornata dal mare con capelli simili ad un nido di rondini questo è il post che fa per te. Di solito è inevitabile: nonostante tutti i buoni propositi fatti con estrema serietà all’inizio delle vacanze il risultato è disastroso.

Ovviamente per rimediare a capelli secchi, sfibrati e rovinati da una o due settimane di completa incuria non esiste una ricetta magica. Esistono invece tre buone abitudini, che se seguite con scrupolosa meticolosità nelle settimane successive alle vacanze possono davvero cambiare la situazione. Vediamole insieme.

1.    Cambia pettine. In questo momento i tuoi capelli sono molto più delicati del solito e necessitano di qualche cura extra. Tra queste c’è sicuramente quella di utilizzare un pettine morbido o meglio una spazzola. Ideali a questo proposito le spazzole per capelli ricci, che si presentano come dei piccoli oggetti tondi dalle setole arrotondate.

2.    Fai una maschera a settimana. Durante le vacanze li hai trascurati. E’ ora di chiedere scusa ai tuoi capelli con una maschera nutriente a settimana. Se non l’hai ancora comprata noi ti consigliamo quella di Amavital a base di miele e mandorle, nutriente e protettiva.

3.    Usa uno shampoo specifico per lavaggi frequenti. E’ ancora caldo e spesso siamo costrette a lavarci i capelli una volta al giorno. Problema: se sono già provati dalle fatiche dell’estate questa abitudine potrebbe rovinarli ancora di più. Soluzione: scegliere uno shampoo delicato, con una formulazione ultra-soft. I laboratori Amavital hanno creato uno shampoo all’Avena e Aloe Vera: ideale per questo periodo dell’anno.

I commenti sono chiusi