Cappelletti in brodo

Questi cappelletti, per me che sono romagnolo, sono un piatto della tradizione a cui non ho voluto rinunciare e per questo continuo a preparali, ma con ingredienti differenti da quelli con con cui li preparava mia madre. Dalle mie parti, sull’appennino tosco-romagnolo, i cappelletti sono già un piatto vegetariano perché vengono preparati senza carne, ripieni solo di formaggio. Ecco che la sostituzione è stata davvero semplice. In questa versione ho utilizzato il formaggio cremoso di riso integrale, di cui vi ho già parlato più volte. Si tratta di una preparazione molto simile allo stracchino, per questo viene spesso chiamato “stracchino di riso”, che si trova nel banco dei formaggi di tutti i supermercati del biologico e anche in alcuni della grande distribuzione, nella sezione “per vegetariani”. Se vi cimentate in questa preparazione, una volta attivata la catena familiare del “io impasto + tu farcisci + lei chiude i cappelletti”, che vi porterà a stare in compagnia, chiacchierando fino notte per preparare il pranzo natalizio, preparatene tantissimi! Sono buoni anche conditi con un ragù rosso di soia e si possono congelare in piccoli sacchetti di plastica per alimenti e cucinare non appena si sente il desiderio di un po’ di comfort-food, fino al 6 gennaio e oltre.

Ingredienti per la pasta:

  • 250 grammi di semola di grano duro
  • 120 ml di acqua
  • 1/2 cucchiaino di sale integrale
  • 1/2 cucchiaino di curcuma in polvere

Ingredienti per il ripieno:

  • 70 grammi di formaggio cremoso di riso integrale
  • 2 cucchiai di lievito alimentare in scaglie
  • 1 cucchiaio di germe di grano
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 1 pizzico di sale e pepe

Inoltre:

brodo vegetale per la cottura

Preparazione

Prepara la pasta mescolando gli ingredienti in una ciotola. Trasferisci l’impasto su un tagliere di legno ruvido e impasta per 5 minuti. Copri la pasta con pellicola da cucina e metti da parte.

Prepara il ripieno mescolando, con una forchetta,  tutti gli ingredienti in una ciotola. Metti da parte.

Stendi la pasta sottile e ritaglia dei cerchi dal diametro di circa 5 cm. Metti su ogni cerchio un piccola noce di ripieno e chiudi i cappelletti.

Sistemali su di un vassoio di cartone ben infarinato e lasciali asciugare bene. Una volta asciutti sono pronti per essere cotti in brodo vegetale bollente, per circa 3/5 minuti e subito serviti a tavola.

Quando la pasta sarà ben asciutta puoi anche decidere di chiuderli in sacchettini di plastica e conservarli in freezer. Quando li vorrai cucinare, non dovrai fare altro che trasferirli ancora congelati nella pentola di brodo bollente; non farli scongelare altrimenti si ammorbidiranno troppo e si romperanno durante la cottura.

I commenti sono chiusi